• CAS.A DOLCE CAS.A: UN INCONTRO TRA STUDENTI E COETANEE RICHIEDENTI ASILO

    “Cosa fai, nel tempo libero?” chiede Andrea, 19 anni, a Purity, 20. Una domanda tra coetanei, per cercare affinità, se non fosse che Andrea è uno studente italiano dell’ultimo anno dell’Itis di Ravenna e Purity è una delle ragazze nigeriane richiedenti asilo, ospiti di Casa Maria e il quesito potrebbe implicare delle differenze. “Ascolto musica, mi piace ballare e lo faccio ogni volta che posso”, risponde la ragazza. Andrea sorride e tra i due giovani la barriera del pregiudizio è già caduta.

    Iniziano così, due ore di domande tra una decina di ragazze migranti e altri venti studenti, per conoscere una realtà difficile e stereotipata. Le prime rispondono alle curiosità dei loro ospiti, che vanno dalle materie studiate nei corsi professionali, al giudizio su Ravenna, al piatto italiano preferito. E se sul gradino più alto del podio ci sono i cappelletti, le giovani africane a loro volta chiedono ai ragazzi se siano contenti di accogliere nella loro città dei richiedenti asilo, ricevendo risposte affermative.

    “Lo scopo – racconta Soheila Soflai Sohee, coordinatrice del servizio della cooperativa sociale Società Dolce – è proprio quello di abbattere pregiudizi e false rappresentazioni del mondo dell’immigrazione. A Ravenna, Società Dolce gestisce due centri di accoglienza straordinaria e pensiamo importante avvicinare i giovani, con una conoscenza diretta.”

     

  • C’ERAVAMO TANTO AMATI: MEMORIA E SENTIMENTO NELLA PERSONA ANZIANA

    “C’eravamo tanto amati” è la mostra convegno di storie, racconti e narrazione, svoltasi a Cremona, in occasione di San Valentino, con l’obbiettivo di dimostrare come sia possibile e importante, per l’anziano, vivere un’affettività piena e migliorare il proprio benessere.

    Un progetto dell’Azienda Speciale comunale Cremona Solidale, della cooperativa sociale Società Dolce, del Centro del Fumetto “Andrea Pazienza”, del Museo della civiltà contadina e dell’Istituto superiore “Antonio Stradivari”.

    Nella mostra, gli organizzatori hanno esposto foto d’epoca legate al matrimonio, alla nascita dei figli e ad altri momenti indelebili nella vita degli ospiti dei Centri diurni e delle RSA, oltre ad abiti da cerimonia e alle opere degli studenti del liceo artistico, tra le quali cinque storie, diventate fumetto.

    “Raccogliere i ricordi, in particolare quelli che ognuno tiene nel cuore legati all’amore, ha due obbiettivi: riconoscere l’utente anziano come persona, attraverso un esercizio di riabilitazione cognitiva e mostrare alle nuove generazioni come la parte più intima e profonda della vita di un uomo e di una donna, i valori e le emozioni ad essa legati, restino uguali nel tempo, oggi come sessant’anni fa” ha spiegato Stefano Moscarella, educatore di Società Dolce.

    Dicono di… C’eravamo tanto amati

    Leggi Le storie di c’eravamo tanto amati – La Provincia di Cremona, 15 febbraio 2019

    Leggi C’eravamo tanto amati Affetti e storie di matrimonio degli ospiti di Cremona Solidale: inaugura la mostra – La Provincia di Cremona, 14 febbraio 2019

    Leggi Love Therapy. Quando raccontare l’amore fa bene agli anziani – La Provincia di Cremona, 14 febbraio 2019

    Guarda il servizio  C’eravamo tanto amati, l’amore al tempo dei nostri nonni  – ChromeTV, 14 febbraio 2019

    Guarda il servizio Le storie d’amore di un tempo in mostra a Cremona – TG di Cremona1, 13 febbraio 2019

  • Elaborazione 730 gratuito per i Soci di Società Dolce

    Di seguito l’elenco dei posti convenzionati per l’anno 2020 per l’elaborazione del modello 730 (riferito al 2019) nei quali i soci di Società Dolce potranno fruire del servizio gratuitamente.

    Segue elenco sedi convenzionate per provincia.

    BOLOGNA E PROVINCIA:

    Bologna Via Sant’Isaia n. 21/b | Csa Lo Studio | tel. 051 27.38.11 – cell. 342 8233064 | email infolostudiobo@gmail.com
    Bologna Centro
     Via Testoni n. 5 | ASPPI Bologna | tel. 051 277111 | email asppi@asppi.bo.it
    Bologna Centro Via Amendola n. 4/d | CAF CISL | tel. 051 256711
    Bologna Barca Via Ramenghi n. 5/b | CAF CISL | tel. 051 0195422
    Bologna Corticella Via Bentini n. 69 | CAF CISL | tel. 051 328144
    Bologna Levante Via Emilia Levante n. 137/8 | ASPPI Bologna | tel. 051 549610 | email asppilevante@asppi.bo.it
    Bologna Mazzini Via Faenza n. 2 | CAF CISL | tel. 051 455482
    Bologna Ponente Via Martin Luther King n. 47/c | ASPPI Bologna | tel. 051 401007 | email asppiponente@asppi.bo.it
    Bologna Porto-Saragozza Via Bandiera n. 1/5 f | CAF CISL | tel. 051 435653
    Bologna San Donato Via Pirandello n. 16/a-b | CAF CISL | tel. 051 503512
    Bologna San Ruffillo Via Mascagni n. 5 | CAF CISL | tel. 051 440173
    Bologna Santa Rita Via Massarenti n. 175/c-d | CAF CISL | tel. 051 535780
    Bologna Via della Pietra Via della Pietra n. 16/a | CAF CISL | tel. 051 382607
    Bologna Papini Via Papini n. 18 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 4172311 | email bologna@confartigianatobologna.it
    Baricella Piazza Sandro Pertini n. 13 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 879295 | email baricella@confartigianatomolinella.it
    Bazzano
    Via Carducci n. 17/e | CAF CISL | tel. 051 833236
    Borgo Tossignano Via Roma n. 7/a | CAF CISL | tel. 0542 90277
    Budrio Via Cocchi n. 30/32 | CAF CISL | tel. 051 808522
    Budrio Via Zenzalino Sud n. 2 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 801662 – 051 801593 | email budrio@confartigianatobologna.it
    Casalecchio di Reno Via Bazzanese n. 32/5 | ASPPI Bologna | tel. 051 570088 | email asppicasalecchio@asppi.bo.it
    Casalecchio di Reno Via Marconi n. 47 | CAF CISL | tel. 051 570242
    Castello d’Argile
    Via Matteotti n. 95 | CAF CISL | tel. 051 977009
    Castel Maggiore
     Via Bondanello n. 5 | ASPPI Bologna | tel. 051 4187673 | email asppinord@asppi.bo.it
    Castel San Pietro Terme Via Ramazzotti n. 1 | CAF CISL | tel. 051 944111
    Castenaso
    Via Nasica n. 73/a | CAF CISL | tel. 051 786482
    Castiglione dei Pepoli Via Toscana n. 2 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 053 491513 | email castiglione@confartigianatobologna.it
    Imola 
    Via Cerchiari n. 1/c | ASPPI Bologna | tel. 0542 30884| email asppiimola@asppi.bo.it 
    Imola Via Volta n. 5 | CAF CISL | tel. 0542 691611
    Medicina Via Saffi n. 166 | CAF CISL | tel. 051 851232
    Medicina Via L. Fava n. 150 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 851252 | email medicina@confartigianatomolinella.it
    Minerbio Via Andrea Costa n. 3/d | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 877471 | email minerbio@confartigianatomolinella.it
    Molinella
    Via Mazzini n. 258 | CAF CISL | tel. 051 882791
    Molinella Via P. Fabbri n. 9 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 6905711 | email info@confartigianatomolinella.it
    Monzuno-Loc. Rioveggio Via Provinciale n. 4/b | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 6777537 | email monzuno@confartigianatobologna.it
    Mordano
    Via Eustacchio n. 5 | CAF CISL | tel. 0542 52944
    Ozzano dell’Emilia Via Emilia n. 68 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 796007 – 051 6258681 | email ozzano@confartigianatobologna.it
    Pian del Voglio Via Toscana n. 24/b | CAF CISL | tel. 0534 98023
    Pianoro Via Levi n. 4/2 | CAF CISL | tel. 051 776487
    Pieve di Cento Via Prov.le S. Pietro n. 10/a-b | CAF CISL | tel. 051 975004
    Pieve di Cento Via Giacomo Puccini n. 1 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 974674 – 051 6860098 | email pieve@confartigianatobologna.it
    Porretta Terme P.zza Garibaldi n. 32 | CAF CISL | tel. 0534 23835
    San Benedetto Val di Sambro Via Roma n. 7 | CAF CISL | tel. 0534 95882
    San Giorgio di Piano Via Garibaldi n. 12/4 | CAF CISL | tel. 051 897648
    San Giovanni in Persiceto Via Sant’Apollinare n. 8 | CAF CISL | tel. 051 825314
    San Lazzaro di Savena Via Repubblica n. 16 | CAF CISL | tel. 051 452490
    San Pietro in Casale Via XX Settembre n. 38 | CAF CISL | tel. 051 817203
    San Pietro in Casale Via Calori n. 2/a | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 810858 | email sanpietro@confartigianatobologna.it
    Sasso Marconi Via Porrettana n. 503 | CAF CISL | tel. 051 6750466
    Sasso Marconi Via del Mercato n. 12 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 842757
    Villanova di Castenaso Via C. Battisti n. 2 | Confartigianato Imprese Bologna | tel. 051 781651 | email castenaso@confartigianatobologna.it
    Vergato P.zza IV Novembre n. 5/8 | CAF CISL | tel. 051 6740340

    BRESCIA E PROVINCIA:

    Brescia Via Orzinuovi n. 28 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 37451
    Breno Via E. Valverti n. 5/a | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 0364 321047
    Chiari Via SS. Trinità n. 19/7 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 711097
    Darfo Boario Terme Via De Gasperi n. 23 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 0364 531486
    Desenzano Via Marconi n. 133 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 9141914
    Edolo Via Marconi n. 56 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 0364 71633
    Gavardo Via Stazione n. 61 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 0365 374309
    Gussago Via Acquafredda n. 20 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 2520776
    Leno Via Signorelli n. 1 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 9038260
    Lumezzane Via L. Seneci n. 58 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 827508
    Montichiari Via Trieste n. 14 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 3745267
    Orzinuovi Via Obici n. 36 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 9941620
    Palazzolo sull’Oglio Via Brescia n. 4 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 7401601
    Sabbio Chiese Via Magno n. 18/c | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 0365 895612
    Verolanuova Via Zanardelli n. 6 | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 932120
    Villa Carcina Via Glisenti n. 68/f | Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale | tel. 030 881445

    FERRARA

    Ferrara Corso Giovecca n. 203 | Csa Lo Studio | cell. 366 4946033 / 320 8864302 | email infolostudiofe@gmail.com

    FORLÌ-CESENA E PROVINCIA:

    Cesena Via I. Alpi n. 49 | Confartigianato Federimpresa Cesena | tel. 0547 642511 | email info730@confartigianatofc.it
    Cesenatico Viale Trento n. 19 | Confartigianato Federimpresa Cesena | tel. 0547 82096 | email info.cesenatico@confartigianatofc.it
    Gambettola Via Garibaldi n. 45 | Confartigianato Federimpresa Cesena | tel. 0547 53369 | email info.gambettola@confartigianatofc.it
    Savignano sul Rubicone Via D. Chiesa n. 2 | Confartigianato Federimpresa Cesena | tel. 0541 944718 | email info.savignano@confartigianatofc.it
    Sarsina Piazza Pisone n. 10/11 | Confartigianato Federimpresa Cesena | tel. 0547 94574 | email info.sarsina@confartigianatofc.it
    San Piero in Bagno Via C. Battisti n. 89 | Confartigianato Federimpresa Cesena | tel. 0543 917393 | email info.sanpiero@confartigianatofc.it
    Mercato Saraceno Piazza Gaiani n. 15/a | Confartigianato Federimpresa Cesena | tel. 0547 91540 | email info.mercatos@confartigianatofc.it
    Novafeltria Via Garibaldi n. 8 | Confartigianato Federimpresa Cesena | tel. 0541 920693

    MANTOVA – PROVINCIA

    San Giorgio di Mantova Piazza Giotto n. 2 (c/o CDD Tam Tam) | Csa Lo Studio | cell. 347 2287891 | email lostudio.ced@gmail.com

    MODENA

    Modena Via Mar Mediterraneo n. 124 | Csa Lo Studio | tel. 059 8757198 – cell. 345 2354159 | email infolostudiomo@gmail.com

    PARMA E PROVINCIA: 

    Parma Via G. Borghesi n. 15/d | Csa Lo Studio | tel. 0521 508038 – cell. 340 9603815 | email infolostudiopr@gmail.com
    Parma 
    Strada G. Inzani n. 25 (ingresso cortile interno 23/a) | CAF AIC Patronatocaftuttoqui | tel. 0521 287551-287820
    Parma 
    Strada Quarta n. 23 (c/o Laboratorio Famiglia al Portico) | CAF AIC Patronatocaftuttoqui | tel. 0521 287551-287820
    Parma  Via S. Leonardo n. 47 (c/o Laboratorio Famiglia ex circoscrizione) | CAF AIC Patronatocaftuttoqui | tel. 0521 287551-287820

    PIACENZA

    Piacenza Via Taverna n. 49 (c/o saletta sindacale) | Csa Lo Studio | cell. 338 9534889 | email lostudio.ced@gmail.com

    REGGIO EMILIA

    Reggio Emilia Via Racchetta n. 14 | Csa Lo Studio | tel. 0522 430310 / 0522 439446 – cell. 377 0998689 | email infolostudiore@gmail.com

    Ricordiamo che la cooperativa, anche per quest’anno, sostiene per i propri soci l’intero costo della redazione del modello 730. Per fruire della agevolazione è sufficiente telefonare ad una delle sedi sopra indicate per prendere appuntamento e presentare il badge identificativo di Società Dolce.
    Sono previste condizioni migliorative anche per i familiari dei soci di Società Dolce: per informazioni chiedi direttamente alle sedi convenzionati di tuo interesse.

  • Colours make a place better: la prossimità riduce le differenze

    La fotografia come mezzo per ritrovare ricordi, emozioni e comprendere il singolo sguardo sul mondo, con un linguaggio universale, che non ha bisogno di traduzioni, né di mediazioni. L’immagine, per rappresentare le problematiche del quartiere San Donato San Vitale e un focus su Piazza dei Colori.

    È stata inaugurata venerdì 15 febbraio, la mostra delle opere di dieci artisti, tra cittadini italiani e stranieri, richiedenti asilo ospiti degli SPRAR e del Centro Mattei di Bologna. Un laboratorio di fotografia partecipativa voluto da Arca di Noè, in collaborazione con NetFoPerugia Social Photo Fest, condotto dalla fotografa Barbara Pasquariello ed inserito nel progetto “I Colori dell’Agorà”, finanziato dal Comune di Bologna, con la partecipazione di ASP Città di Bologna, Piazza Grande e la cooperativa sociale Società Dolce.

    A raccontare i risultati del progetto, presso Casa Willy e Centro Rostom, sono stati il presidente del quartiere San Donato San Vitale, Simone Borsari, la responsabile Welfare del Comune di Bologna, Maria Adele Mimmi e, per ASP, Annalisa Faccini. Oltre, ovviamente, ai protagonisti.

    La mostra sarà visitabile scrivendo una mail a valentina.tiecco@arcacoop.com

     

     

     

     

     

  • Alzheimer e demenze: servizi e progetti di Società Dolce

    Nel mondo, 47 milioni di persone sono affette da una qualche forma di demenza, 1.241.000 solo in Italia. Una condizione invalidante, con un costo intorno ai mille miliardi di dollari che impatta sul sistema welfare e un carico assistenziale per tante famiglie, a volte insostenibile.

    Sul tema delle demenze, Società Dolce sta lavorando da tempo e oggi è pronta a proporre una vera e propria filiera assistenziale, dalla prevenzione, alla presa in carico, dal centro ambulatoriale di riabilitazione, al domicilio, per chiudere, a breve, con le residenze.

    Spazio Salute è il centro ambulatoriale di riabilitazione fisica e cognitiva, dov’è possibile rivolgersi per percorsi di prevenzione e prestazioni mirate, ma anche per reperire informazioni ed incontrare le associazioni dei pazienti. Un luogo di prossimità col territorio, aperto alla città, che può essere integrato dagli interventi domiciliari di Assistiamo, il servizio sanitario e di assistenza privato di Società Dolce. Attraverso il call center 800 637073 è possibile richiedere visite mediche e specialistiche, somministrazioni di farmaci, riabilitazione, sedute di logopedia, o col neuropsicologo e aiuto per l’igiene, i pasti, l’accompagnamento.

    Nelle strutture RSA Casalino di Loiano e RSA Casa degli Etruschi di Marzabotto, operatori qualificati e personale specializzato accolgono persone anziane che necessitino di assistenza intensiva, con programmi specifici di stimolazione e riabilitazione cognitiva.

    “Quello della demenza, che ha nell’Alzheimer la sua forma più nota – spiega la responsabile dell’area Assistenza alla Persona di Società Dolce, Sara Saltarelli – è un mondo complesso e pieno di sofferenza, una realtà troppo spesso isolata, dove pazienti e familiari affrontano ogni giorno le difficoltà della malattia, troppo spesso da soli. Noi, attraverso i nostri servizi, ci proponiamo di contribuire a migliorare la qualità della vita di queste persone e dei loro caregiver”.

  • Scuola oggi: un’esperienza educativa possibile?

    Il 15 Febbraio 2019 il C.N.I.S. sede di Cesena (Associazione per il Coordinamento Nazionale degli Insegnanti Specializzati e la ricerca sulle situazioni di handicap) presso il Palazzo del Ridotto, presenta il convegno dal titolo “Scuola oggi: un’esperienza educativa possibile?”.
    Al giorno d’oggi è sempre più difficile costruire una scuola dove tutti siano protagonisti del fare e del pensare: occorre ripensare l’educazione e capire quali siano gli strumenti e gli sguardi adatti a educare in una rete di sistemi complessi.

    Tra i relatori invitati al convegno ci sarà anche Donatella Forlenza, coordinatore responsabile dei servizi educativi di Società Dolce, che racconterà l’esperienza dell’educazione all’aperto nei nidi d’infanzia, dove bambini della fascia d’età 0-3 anni, in una dimensione dove il gioco e la creatività fanno da guida, contribuiscono a una buona azione educativa possibile attraverso il vissuto di esperienze autentiche. Outdoor education non significa solo la realizzazione di un orto nel giardino del nido, ma anche la riscoperta dell’ambiente tramite i sensi e la percezione della realtà propria del bambino. Per favorire questo approccio, i servizi educativi e la scuola insieme alle famiglie diventano protagonisti di avventure alla riscoperta del territorio, per valorizzare questo primo e fondamentale tassello di crescita insieme.

    Scopri il programma

  • T-ESSERE, i tasselli della Cooperazione

    Grande successo di pubblico, con oltre 1.400 visitatori, per l’installazione T-Essere di Stefano Arienti, esposta in occasione di Art City Bologna presso il Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia Sociale. Società Dolce, per il terzo anno consecutivo, ha affidato ad un artista di fama internazionale ed ai propri Soci, coinvolti in alcuni laboratori creativi, il compito di trasmettere ai visitatori i principi cooperativistici in  chiave artistica. “Le opere – ha dichiarato Pietro Segata, Presidente di Socieà Dolce – descrivono bene i valori della cooperazione, l’ascolto, l’attività di ognuno strettamente connessa a quelle degli altri, il valore aggiunto della solidarietà e della creatività. Inoltre, l’arte è il mezzo più facile per raggiungere una grande platea e attraverso di essa ci auguriamo di far arrivare un messaggio di valore ai giovani, i soli a poter scrivere un nuovo capitolo della storia della cooperazione.”

    Ad anticipare il vernissage dell’installazione venerdì 1 febbraio 2019, un Talk sul binomio cooperazione e arte che ha visto dibattere Stefano Arienti, gli artisti Giuseppe Stampone e Mario Airò, i curatori Matteo Lucchetti ed Edoardo Bonaspetti, il filosofo Leonardo Caffo, il presidente di Aiccon Franco Marzocchi, il presidente di Società Dolce Pietro Segata e la caporedattrice di Artribune Santa Nastro. “L’arte e la cultura – ha commentato Arienti – suscitano emozioni, stimolano il pensiero e insieme sono un potente mezzo di trasformazione sociale. Attraverso di esse, abbiamo voluto far conoscere i valori che accompagnano l’essere cooperatori oggi, l’integrazione, l’ascolto, la libertà di espressione, la partecipazione, con una particolare attenzione ai contesti di fragilità.” Un dibattito ricco di argomenti, quindi, dove la cultura, anche quella artistica, vive e si nutre, proprio come la Cooperazione, delle reti sociali, dello scambio e del mutuo aiuto. È così, che nasce l’opera collettiva, col suo puzzle di contributi ed è così che si lavora in una cooperativa sociale. “Abbiamo lavorato in un vero e proprio laboratorio – ha spiegato l’artista – dove, partendo dal logo di Società Dolce, composto dalle tessere di un puzzle, siamo giunti alla ricomposizione di un collage collettivo, servendoci di immagini digitali. Un’esperienza straordinaria e partecipata, al punto che mi sento coautore, insieme ai soci della cooperativa, di un’opera che appartiene all’intero gruppo”.

    Il progetto T-Essere ha voluto e saputo rappresentare la disposizione delle singole tessere del puzzle come l’incontro tra differenti aspetti della vita reale, dove colori, forme e percezioni si fondono per restituire un’immagine unitaria agli occhi di chi la guarda.

  • Società Dolce al 105° posto su Top Aziende

    “Il 2019 sarà un anno pieno di incognite, con l’incubo stagnazione che torna a volteggiare sia sulle famiglie, sia sulle imprese, con un gov­erno centrale che dà poche sicurezze e con elezi­oni che torneranno a creare insicurezza, come in Emilia Romagna.” Questa la previsione di Matteo Naccari nel suo editoriale sullo stato di salute del sistema economico della regione pubblicato su Top Aziende, la sintesi dei bilanci delle principali aziende di Emilia Romagna e Marche sulla base del fatturato 2017 e presentata in data 31 Gennaio 2019 con un inserto de Il resto del Carlino. “Le aziende dovranno cercare di tenere da sole, con pochi aiuti da chi ci gover­na, contando però su un tessuto imprenditoriale che comunque in Emilia Romagna e Marche non solo è solido ma che mostra una propensione all’esportazione e all’innovazione più che invid­iabile.”

    In questa classifica, Società Dolce migliora la propria posizione attestandosi al 105° posto (110° nel 2016) e prima tra le cooperative sociali, con un fatturato di superiore agli 89 milioni di euro, oltre 12 milioni in più rispetto all’anno precedente.

    “I servizi, la cooperazione sociale, il manifatturiero, l’agroalimentare danno risultati molto positivi sia in termini di fatturato, sia per incremento degli addetti”, afferma Giovanni Monti, presidente di Legacoop Emilia Romagna, valutando lo stato dei diversi comparti. In vista del prossimo Congresso di Legacoop previsto a marzo, aggiunge inoltre che “per i prossimi quattro anni metteremo al centro la qualità del lavoro, la produttività, il miglioramento dei livelli salariali, la riqualificazione delle città e dell’ambiente, un’offerta di protezione attraverso il welfare più solida.”
    Francesco Milza, presidente di Confcooperative Emilia Romagna, evidenzia invece che “il trend è positivo, così come lo è per la cooperazione sociale che vanta un buon andamento in termini di fatturato e lavoratori occupati. Questo è ciò che avvertiamo parlando con gli operatori.” E la sfida per il futuro? L’innovazione. “Diverse coop si stanno adattando a qualcosa di diverso cercando di mettersi in gioco. L’innovazione non è solo di prodotto, ma anche di processi. Molti passi in avanti stanno arrivando dalla cooperazione sociale”.

    Leggi – Top Aziende “Un anno pieno di incognite” – editoriale di Matteo Naccari

    Leggi – Top Aziende “Il 2018 è stato un anno positivo ma il comparto costruzioni soffre” – intervista di Federico Del Prete a Giovanni Monti, presidente di Legacoop Emilia Romagna

    Leggi – Top Aziende “Innovazione, giovani, reti: ecco le leve per un futuro roseo” – intervista di Giuseppe Catapano a Francesco Milza, presidente di Confcooperative Emilia Romagna

  • Orchestra Senzaspine e MagdaClan Circo in ‘MasNada’

    Musica classica e circo contemporaneo sono i mondi artistici che s’incontrano in ‘MasNada’, sinfonia circense nata dalla collaborazione tra l’Orchestra Senzaspine di Bologna e la compagnia MagdaClan Circo di Torino. Lo spettacolo debutterà in prima nazionale il 5 e 6 febbraio 2019, alle ore 20.30, al Teatro Duse di Bologna.

    Al centro del racconto, un compositore davanti al pentagramma cerca di generare il capolavoro della vita. Rinchiuso nella sua stanza, il protagonista scava nei ricordi, da cui riaffiorano paure, ambizioni e passioni. Nella crisi creativa, la penna traccia segni indomabili, una masnada di suoni che progressivamente paiono animarsi, evocando memorie sbiadite, per colorarsi dei suoni antichi dei fiati, della passione degli archi, della forza atavica delle percussioni, della lucentezza del pianoforte: sono gli acrobati dell’inconscio, i fantasmi del passato, i deliri del presente, i misteri del futuro. Il processo creativo è il vero tema al centro di ‘MasNada’, dove gesto e musica si confrontano e si confondono, fino a generare un nuovo linguaggio, che unisce la magia degli strumenti musicali classici e l’armonia dei volteggi sotto al tendone. Sono oltre quaranta, gli artisti, artigiani, creativi, tecnici, maestranze e professionisti, impegnati dietro le quinte del progetto, il cui fulcro è lo scambio di saperi.

    Sede della fase finale della produzione e delle prove è il Mercato Sonato, l’ex spazio del Quartiere San Donato di Bologna. Se ‘MasNada’ rappresenta un ponte ideale tra la musica classica ed il circo contemporaneo, quello di San Donato è il ponte reale che unisce il Mercato Sonato col Centro Beltrame Sabatucci, struttura di accoglienza per persone senza dimora, gestito da Società Dolce per il consorzio L’Arcolaio. È proprio il cortile del Beltrame ad ospitare i camper e le roulotte del MagdaClan, per tutto il periodo di prova dello spettacolo. Cene, docce, lavanderia e spazi comuni saranno condivisi da coloro che, in modo differente, vivono la strada, tra circensi e ospiti del Centro, con momenti di convivialità e svago. Un incontro che arricchisce di un ulteriore bagaglio umano un progetto artistico nato in periferia, tra la gente e pronto a farvi ritorno.

    Il progetto è realizzato con il sostegno di: MiBAC e SIAE, nell’ambito di ‘Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura’, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Teatro Duse di Bologna, Mercato Sonato, Arci Bologna, cooperativa sociale Società Dolce e Centro Beltrame.

    Biglietteria e informazioni:
    Teatro Duse – Via Cartoleria 42, Bologna | 051 231836 | biglietteria@teatrodusebologna.it
    Mercato Sonato – Via Tartini 3, Bologna | info@senzaspine.com 
    On line – circuito Vivaticket.

    Scopri il volantino

  • Kids Club e Kid’s Stand per Bologna FC-Genoa

    Anche domenica 10 febbraio, in occasione del match Bologna FC – Genoa (ore 12.30), sarà attivo il Kid’s stand, uno spazio interamente dedicato alle famiglie, adiacente alla Curva Bulgarelli, dove i piccoli tifosi rossoblu potranno giocare e divertirsi insieme, prima del calcio d’inizio di tutte le partite in casa della loro squadra del cuore. Dalle 11.15, accompagnati da un team di cinque educatori di Società Dolce, i bambini potranno sperimentare il maxi calcio balilla 11 contro 11 e il calcio tennis, realizzare divertenti lavoretti e dipingersi il viso – rigorosamente rossoblu!-  presso la postazione Truccabimbi.

    Per i giovani tifosi rossoblu il divertimento non è ancora finito! Sabato 9 febbraio, gli iscritti al Kids Club, sempre guidato dagli educatori di Società Dolce, potranno partecipare al NERD SHOW presso gli spazi di Bologna Fiere!
    Kids Club è un’iniziativa organizzata da Bologna FC, con lo scopo di promuovere i valori dello sport, del benessere, del divertimento e della socializzazione tra i tifosi da 0 a 14 anni.