• Racconti dalla furia e dal ritorno a Parma

    Giovedì 10 gennaio 2019 alle 21.30, presso lo Splinter Club di Parma (Piazza Bruno Mora 11/A), l’Amorevole Compagnia Pneumatica presenta, in collaborazione con Società Dolce e con il patrocinio del Comune di Parma, lo spettacolo “Racconti dalla Furia e dal Ritorno”.

    Terzo di una trilogia, “Racconti dalla Furia e dal Ritorno”, che ha debuttato l’anno scorso a Bologna al Teatro delle Moline, prevede la compresenza sulla scena di attori professionisti e di persone senza fissa dimora aventi preliminarmente preso parte a un laboratorio teatrale. In scena, nella versione di Parma, alcuni ospiti ed ex-ospiti della Casa di Accoglienza Notturna Temporanea (CANT) di Parma e del centro di accoglienza bolognese Giuseppe Beltrame, raccontano episodi autobiografici, concatenati a frammenti testuali tratti dai poemi omerici Iliade e Odissea.

    “Racconti dalla Furia e dal Ritorno” s’interroga su due temi invarianti nella storia umana. Il primo è quello della Furia, ovvero la subordinazione d’ogni esistenza a situazioni di conflitto sovradeterminate. Una Furia che può essere ravvisata tanto nell’etica guerriera degli antichi, quanto nella guerra sociale fra poveri ch’è propria del presente.
    Il secondo concetto è quello del Ritorno. Se da una parte la pulsione a sradicarsi e deteritorializzarsi è caratteristica propria dell’essere umano, non meno umana è la pulsione opposta verso il ricongiungimento alle proprie origini. In un’epoca in cui la deriva nomadica e lo sradicamento sono assurti a modello e principio valoriale, questo spettacolo vuole dunque riflettere sul concetto di Ritorno, analizzandone la portata ben oltre l’aspetto del materiale ricongiungimento con una terra d’origine.

    Scopri il volantino

  • La memoria “in… azione”!

    LA MEMORIA “IN…AZIONE”
    Partigiani, persone senza dimora, cantanti, migranti, musicisti, giovani, centri sociali, attori, istituzioni, privato sociale, artisti, cittadini, insieme per una festa speciale

     Il 18 dicembre, il Centro di accoglienza comunale per persone senza dimora “Beltrame-Sabatucci”, gestito dalla cooperativa sociale Società Dolce, per il Consorzio L’Arcolaio, è stato protagonista dell’evento “In…Azione”

    Un’iniziativa nata sotto la targa della via in cui il dormitorio ha sede, tra Franca, la nipote di Sabatucci, il Beltrame, il Laboratorio Belletrame, il VAG61, Resistenze in Cirenaica e l’ANPI, che ha visto la collaborazione dell’ASP Città di Bologna, i ragazzi ospiti di San Sisto, il coro R’Esistente del Pratello, il Mercato Campi Aperti, la Palestrina popolare, Spazi Aperti e Alain Harvet dello studio 100/300, che ha realizzato un murale in memoria di Francesco Sabatucci.

    Murale che va ad aggiungersi ai tanti visibili lungo le strade del quartiere Cirenaica, dedicati a partigiani bolognesi. Arruolato nel ’41 e morto nel ’44, Sabatucci, nome di battaglia “Cirillo”, poi “Franco”, è stato infatti un partigiano italiano, medaglia d’oro al valor militare alla memoria.

    “L’evento – ha spiegato Annamaria Nicolini, coordinatrice di Società Dolce –  è il positivo risultato di un lavoro di prossimità tra il Centro Beltrame e il territorio e mette in rete diverse realtà, in una magica commistione capace di stemperare i confini tra risorse e utenti, nella fisarmonica di Salvature Panu, le voci dei ragazzi di San Sisto e del Pratello, le performance degli ospiti del dormitorio, i giovani dei centri sociali, le istituzioni, la cooperazione, il volontariato.”

    La serata si è conclusa al VAG61, insieme a Campi Aperti.

  • Stefano Arienti firma il Contagiorni 2019

    Ogni anno il calendario di Società Dolce rappresenta un momento di riflessione sul rapporto tra la Cooperazione ed il mondo circostante. Dopo “Made in cooperation/Global Education” di Giuseppe Stampone (2017) ed “Inclusio” di Eugenio Tibaldi (2018), per la realizzazione del Contagiorni 2019 Società Dolce ha scelto di proseguire sul sentiero dell’arte partecipata affidandosi all’artista Stefano Arienti.

    Il Contagiorni 2019 rappresenta un’anteprima esclusiva del progetto artistico T-ESSERE, composto di 12 immagini fotografiche, non d’autore ma prodotte amatorialmente da alcuni Soci di Società Dolce, che costituiscono lo sfondo visivo ed emotivo su cui comporre un ulteriore strato di forme e colori, utilizzando tessere di puzzle.

    Esito di un’esperienza laboratoriale che ha visto il coinvolgimento di alcuni Soci della Cooperativa, T-ESSERE rappresenta un ambizioso progetto di contaminazione artistica, realizzato da Stefano Arienti attraverso un processo creativo che ha dato vita ad un’opera collettiva e partecipata.

    Il risultato di questa simbiosi artistica sarà presentato durante l’installazione T-ESSERE che si terrà al Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia Sociale (via Mentana, 2 – BO), nei giorni di Artcity Bologna (1-3 febbraio 2019).

  • Chiusura sede legale – Via Cristina da Pizzano 5

    In occasione delle festività natalizie, la sede legale di Società Dolce (via C. da Pizzano, 5 – BO) rimarrà chiusa nelle giornate di lunedì 24 e lunedì 31 dicembre.
    Tutti i servizi afferenti a suddetta sede, centralino compreso, non saranno pertanto attivi.

    A tutti voi, i nostri migliori auguri di buon Natale e felice Anno Nuovo.

  • Hospice di Cremona: dal 1° gennaio la nuova gestione

    Dal 1° gennaio 2019, Società Dolce amplia i suoi servizi in ambito sanitario con la gestione, in Associazione Temporanea d’Impresa con l’Associazione Cremonese Cura del Dolore (ACCD), del servizio di assistenza di cure palliative in Hospice e a domicilio, erogato per conto dell’ASST di Cremona, e presentato il 14 dicembre scorso in conferenza stampa. Per i prossimi 6 anni, il personale socio-assistenziale-sanitario sarà fornito da Società Dolce, mentre il personale medico e infermieristico sarà garantito dall’ACCD.

    L’Hospice dell’Ospedale di Cremona nasce nel 2002 grazie ad una convenzione tra l’Azienda Ospedaliera “Istituti Ospitalieri” di Cremona e l’ACCD che da allora lo gestisce, predisponendo servizi e prestazioni orientati a una risposta globale ed efficace ai bisogni del paziente affetto da grave patologia, attraverso un programma personalizzato di cure palliative e fornendo al contempo supporto psicologico ed emotivo non solo al paziente, ma anche ai suoi familiari.

    Leggi Hospice, dal 1° gennaio al via la nuova gestione La Provincia, 15 dicembre 2018
    Leggi L’Hospice resta ai cremonesi. Tutti soddisfatti dell’esito – Il Piccolo di Cremona, 15 dicembre 2018
    Leggi Continuità e tradizione: dal 1 gennaio nuova gestione all’hospice – Cremona Oggi, 14 dicembre 2018

  • Imparo da lei… Massaggi da tutto il mondo

    Sabato 15 dicembre 2018 alle 15, il centro di accoglienza Casa Mila (via dell’Arcoveggio 56/4, Bologna) apre le porte a mamme e bambini per il terzo incontro formativo dell’iniziativa “Imparo da lei”. Il pomeriggio sarà dedicato a illustrare diversi tipi di massaggi provenienti da tutto il mondo: un modo per mamma e bambino di trascorrere insieme un momento di coccole e tenerezza.

    Prossimi incontri:
    12 Gennaio – Crisi: dal pianto alla risata
    26 Gennaio – Yoga per mamme e bambini
    2 Febbraio e 16 Febbraio – Difficoltà e gioie nel crescere i figli da sola.
    Scopri il programma dell’iniziativa “Imparo da lei”

    Informazioni:
    “Massaggi da tutto il mondo” – Sabato 15 dicembre, ore 15-16
    c/o Casa Mila, via dell’Arcoveggio 56/4 (BO)
    Massimo 10 posti disponili, necessaria prenotazione.
    mail: casa.mila@societadolce.it

     

    Scopri la locandina dell’incontro “Massaggi da tutto il mondo”

     

  • Società Dolce alla 4a edizione del Premio “Innovatori Responsabili”

    Imprese, cooperative, associazioni ed enti locali che hanno deciso d’investire sull’innovazione, la cultura, l’istruzione, i giovani e l’inclusione, sradicando le differenze di genere e ottimizzando le risorse: sono questi i destinatari del Premio Innovatori Responsabili, realizzato dalla Regione Emilia-Romagna, rivolto alle imprese, enti e associazioni e per la prima volta anche ad Enti locali e Camere di Commercio, che si impegnano per il raggiungimento dei 17 obiettivi di Sviluppo sostenibile (Global Goals) dell’Agenda 2030, promossa dall’Onu e sottoscritta da 193 Nazioni nel 2015.
    I vincitori sono le start up Farming, Semìno e JobReference, le imprese Energy Way (Mo), Sabar (Re) e Dig B e Work Wide Women (Bo), Siropack Italia (Fc), Chimar S.p.a. (Mo), SGR Servizi (Rn), Ima, Industria macchine automatiche (Bo),Aimag (Mo),Emil Banca (Bo), le cooperative sociali l’Ovile (Re), CoopSelios (Re), Sol Co (Ra), Legacoop Bologna, Confcooperative di Ravenna, Giovani di Confindustria Emilia Area Centr, il Comune di San Mauro Pascoli, Città Metropolitana di Bologna, Arcidiocesi di Bologna e Associazioni di categoria territoriali e Comune di Carpi.
    Tra i menzionati, Società Dolce, col progetto dell’Area Infanzia “Ali per il futuro”, di contrasto alla povertà educativa, che prevede la condivisione di un progetto familiare personalizzato per famiglie con minori che vivono in condizioni di vulnerabilità sociale. Al centro, il bambino e le sue esigenze, ma anche la famiglia, in una presa in carico globale, per un’inclusione attiva.
    Un progetto che risponde pienamente ai criteri di rete territoriale, inclusione, istruzione.
    A rappresentare Società Dolce, il responsabile Risorse Umane, Pietro Ravagli e la responsabile dell’area Infanzia, Caterina Segata: “per Società Dolce è un grande privilegio ritirare questa menzione da un’istituzione come ER.RSI, che rappresenta appieno la volontà d’innovazione presente nella nostra regione. È quindi il miglior incentivo che “Ali per il futuro” possa ricevere, in quanto significa che siamo nel giusto percorso di lavoro per portare un cambiamento concreto e in linea con i punti proposti all’interno dell’Agenda 2030”
    “Il premio innovatori responsabili, che in questi 4 anni di vita ha raccolto oltre 230 progetti realizzati nella nostra regione – ha affermato Palma Costi, assessore alle Attività produttive-, ci racconta che il mondo delle imprese ha già raccolto la sfida della sostenibilità. Sul questo palco oggi abbiamo premiato imprese, associazioni ed enti locali che stanno investendo sull’innovazione, sui giovani, sulla cultura e l’istruzione, sull’inclusione e il superamento degli stereotipi di genere, per un uso razionale delle risorse, sistemi di produzione e consumo sostenibili. Per attrarre nuovi investimenti, occorre una nuova sinergia tra investimenti pubblici e privati e tra strategie regionali e locali, volta da un lato a permettere all’economia regionale di continuare a competere a livello globale e creare posti di lavoro, dall’altro ad aumentare la qualità della vita delle persone. Il territorio, la sua identità, il suo capitale produttivo, sociale e culturale e la sua sicurezza sono decisivi per moltiplicarne e capitalizzarne gli effetti”.
    I progetti premiati hanno come comune denominatore la forza nel territorio e tra le 67 candidature da tutta la regione, hanno vinto i giovani, l’innovazione, la ricerca, l’inclusione e la leadership al femminile. Il comparto produttivo e sociale della Regione Emilia-Romagna si conferma attento e coinvolto in processi d’innovazione organizzativa e di prodotto, che producono vantaggi non solo per le imprese, ma con impatti sociali e ambientali positivi anche sul territorio e le comunità in cui operano.

  • Corso di massaggio infantile al nido La Tana del Lupo

    Il massaggio infantile è un modo di rilassare, coccolare e stimolare il proprio bambino (0-12 mesi) e un’occasione speciale per regalarsi un momento per stare insieme, offrendo un tempo e uno spazio ai genitori per ascoltare e comprendere i segnali trasmessi dal proprio bambino.

    Il nido La Tana del Lupo, gestito da Società Dolce a Castelfranco Veneto, organizza nei mesi di gennaio e febbraio 2019 un corso di massaggio infantile dedicato proprio ai genitori che vogliano dedicarsi un’esperienza unica, uno spazio che li aiuti ad ascoltare e comprendere meglio i segnali del proprio bambino così da accoglierne i bisogni.

    Il corso, tenuto dall’insegnante specializzata A.I.M.I. (Associazione Italiana Massaggio Infantile) Giovanna Tavormina, si svolgerà presso il nido, il sabato mattina dalle 10.00 alle 11.30 nelle seguenti date: 26 gennaio, 2, 9, 16 e 23 febbraio 2019.
    Il corso prevede un numero massimo di 8 bambini partecipanti a lezione. Il costo dell’intero ciclo è di € 60, mentre per gli iscritti al nido è gratuito.
    Iscrizioni aperte fino al 15 gennaio 2019.

    Per informazioni e iscrizioni:
    La Tana del Lupo
    Largo Asiago, 10 – Castelfranco Veneto (TV)
    0423722826 – latanadellupo@societadolce.it

    Scopri la cartolina

     

  • Capodanno con Polpette e Crescentine!

    “Cosa fai per l’ultimo dell’anno?”

    Per rispondere a questa “domanda-tormentone”, Polpette e Crescentine (via dei Fornaciai, 9 – Bologna), ristorante che unisce la passione per la cucina emiliano-romagnola a quella per le materie prime fresche e genuine,  vi propone una serata all’insegna del divertimento, accompagnata dalla musica di Jacopo Mezzanotte.
    Per le famiglie è previsto inoltre lo Spazio Bimbi, gestito dagli educatori di Società Dolce, dove i bambini potranno festeggiare la fine dell’anno insieme, con balli di gruppo, giochi e tanto altro, offrendo così ai genitori la possibilità di godersi la serata in tutta tranquillità e ai piccoli di divertirsi in uno spazio sicuro e protetto.

    Info e prenotazioni:
    Polpette e Crescentine – via dei Fornaciai, 9 (BO)
    tel. 051 4180424 – 339 3000066 | polpette@polpetteecrescentine.com | www.polpettineecrescentine.com 
    Prenotazione obbligatoria.

    Scopri la locandina