• Batti il tuo tempo!

    Usare il corpo per produrre suoni, come fosse uno strumento a percussione, è una tecnica antica, presente già nel XV secolo in Indonesia e in Africa e diffusa tra gli schiavi in America, per ovviare al divieto di accompagnare i canti con strumenti musicali.

    Oggi, la Body Percussion è una pratica terapeutica, finalizzata al benessere, per migliorare l’attenzione e la memoria, coordinare il movimento e facilitare la concentrazione. Non solo: è un formidabile strumento educativo, capace d’integrare i partecipanti e veicolare le emozioni in modo positivo.

    Presso il Centro di transizione abitativa e di pronta accoglienza “San Sisto”, gestito da Società Dolce per il Consorzio L’Arcolaio, è partito un laboratorio di Body Percussion gratuito, per bambini dai 5 ai 13 anni, condotto da Diego, operatore e musicista.

    Il primo incontro si è tenuto il 26 febbraio, mentre i prossimi sono in programma il 12 e 26 marzo e il 9 aprile, alle ore 18.30, presso la Sala Proiezioni di via Viadagola 5, a Bologna.

    Info: 334 8215403

    Scopri il programma

  • DONNE A RUOTA LIBERA: IN BICI VERSO IL FUTURO

    La composizione di genere dei flussi migratori in Italia, evidenzia un aumento di presenza femminile, proveniente soprattutto dall’Africa. Un continente dove il 70% della popolazione vive in remote zone rurali e la bicicletta rappresenta il principale mezzo di trasporto.

    Lo sanno bene, le donne migranti ospiti di Casa Dunya, a Ravenna, che nel loro percorso d’integrazione avviato dagli educatori della cooperativa sociale Società Dolce, saranno facilitate a muoversi in città, grazie ad una donazione di biciclette.

    “Donne a ruota libera” è l’idea nata a quattro mani, tra Casa Dunya e la Casa delle Donne, presentata all’interno dell’iniziativa “Adotta un progetto” e scelta dall’ex farmacista Andrea Frontali, un comune cittadino, che ha voluto commemorare così la moglie purtroppo scomparsa.

    La consegna pubblica delle bici pubblica e si è tenuta il 27 febbraio, presso Riciclofficina, in via Grado, a Ravenna, alla presenza dell’assessora comunale alle Politiche Sociali e Immigrazione, Valentina Morigi, del benefattore Andrea Frontali, di Ionne Guerrini, della Casa delle Donne e di Stella Coppola, responsabile Area Centro di Società Dolce.

    Le bici, arrivate alle due Case di accoglienza per donne richiedenti asilo, Casa Dunya e Casa Maria, gestite da Società Dolce a Ravenna, sono sei, usate e ricostruite da Riciclofficina. Non solo mezzo di locomozione preferito e di apertura al territorio, ma anche occasione lavorativa per tre ragazze, che parteciperanno ad un percorso formativo per la riparazione di biciclette. E, per chi in bici ancora non sa andare, ci saranno lezioni di pedalata e di segnaletica.

    Scopri il progetto

     

  • Ciak… tutti in maschera al Barbazoo!

    Sabato 2 marzo, dalle 16, vi aspettiamo a “Ciak… tutti in maschera” il Carnevale dell’Aula Verde di Barbazoo! Grandi e piccini potranno passare un pomeriggio di divertimento, tra travestimenti, trucchi, giochi, musica e … un delizioso buffet, a tema carnevalesco!

    “Ciak… tutti in maschera” sarà anche l’occasione per festeggiare con bambini e genitori, le attività dell’Aula Verde di Barbazoo, un progetto della Cooperativa Sociale La Lumaca, organizzato presso gli spazi del Nido d’infanzia e Centro per Bambini e Famiglie Barbapapà (via Don Giuseppe Pellegrini 183 -Vignola), e dedicato ai bambini e ai ragazzi dai 3 agli 11 anni: un ricco calendario di laboratori, attività creative, giochi, letture animate ed esplorazioni artistiche per incentivare la conoscenza del mondo naturale e promuovere l’educazione alla sostenibilità e alla bellezza.

    Scopri la locandina di “Ciak… Tutti in maschera”

    Per informazioni:
    La Lumaca soc. coop. sociale
    tel. 059 8860012
    info@lalumaca.org
    www.lalumaca.or

     

     

  • UN CONCERTO PIANISTICO PER L’HOSPICE DI RAVENNA

    Sarà la maestosa basilica di San Francesco, in via Guido da Polenta 6, a Ravenna, ad accogliere le musiche di Brahms, Debussy, Gounod, Caccini, per una buona causa.
    L’8 marzo, Giornata internazionale della Donna, alle ore 20.45, la chiesa che nel 1321 accolse le esequie di Dante Alighieri, ospiterà il concerto pianistico di Alessandra Ammara e Mary Veloce, con la partecipazione delle voci bianche Guido Novello e la voce e direzione coro di Elisabetta Agostini.
    Il biglietto costa 10 euro e il ricavato sarà interamente devoluto all’Hospice “Villa Adalgisa” di Ravenna, di Società Dolce. Per ricordare, l’8 marzo, che in Italia il tumore più frequente è diventato quello della mammella, con 52.800 nuovi casi stimati nel 2018.

    Prevendita e informazioni: ristorante Al Passatore (v. Guaccimanni, 76 – RA), o cell. 333-4695319.

    Scopri la locandina

  • Missione inclusione: laboratorio di comunità

    Martedì 26 febbraio 2019 alle 16.30, presso i centri di accoglienza Casa Willy e Rostom (via Pallavicini 12- BO), gli studenti dell’ITPC Manfredi Tanari presenteranno, durante il Laboratorio di Comunità, il percorso di co-progettazione “Missione inclusione: giovani e cittadini si attivano come Agenti0011 per costruire città inclusive e sostenibili, aperte al dialogo con la comunità globale“.

    Il Laboratorio di Comunità rappresenta uno dei momenti clou del progetto, un’occasione di confronto, tra cittadini e amministrazione, per riflettere sulle problematiche del quartiere emerse durante il lavoro di analisi e ricerca attuato dagli studenti.
    L’incontro si strutturerà in quattro tavoli di lavoro: lotta alle discriminazioni e ai pregiudizi; pari opportunità donne e minori; spazi di animazione e partecipazione giovanile (con focus su Piazza dei Colori); spazi di animazione e partecipazione giovanile.

    Il progetto è realizzato da ActionAid, Cesvi, VIS, Amref, CittadinanzAttiva, La Fabbrica, Asvis, e UISP, e co-finanziato da AICS, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.
    Gli studenti sono accompagnati in questo percorso dalla Fondazione Innovazione Urbana – Urban Center Bologna, in collaborazione con Società Dolce, ASP Città di Bologna, Piazza Grande e Piazza dei Colori.

    Scopri la locandina

  • Kid’s Stand per Bologna FC-Juventus

    Domenica 24 febbraio, in occasione del match Bologna FC – Juventus (ore 15), sarà attivo il Kid’s stand, uno spazio interamente dedicato alle famiglie, adiacente alla Curva Bulgarelli, dove i piccoli tifosi rossoblu potranno giocare e divertirsi insieme, prima del calcio d’inizio di tutte le partite in casa della loro squadra del cuore. Accompagnati da un team di cinque educatori di Società Dolce, i bambini potranno incontrare i loro giocatori del cuore, sperimentare il maxi calcio balilla 11 contro 11 e il calcio tennis, realizzare divertenti lavoretti e dipingersi il viso – rigorosamente rossoblu!-  presso la postazione Truccabimbi.

    Per i giovani tifosi rossoblu il divertimento non è ancora finito con le incredibili avventure del Kids Club!
    Kids Club è un’iniziativa organizzata da Bologna FC e guidata dagli educatori di Società Dolce, con lo scopo di promuovere i valori dello sport, del benessere, del divertimento e della socializzazione tra i tifosi da 0 a 14 anni.

  • UN VIAGGIO IN ORIENTE PER GLI ANZIANI OSPITI DI VILLA PAOLA

    Profumi, colori, musiche rilassanti, gesti meditati e armoniosi: questo è l’Oriente, oggi più che mai vicino a noi, grazie al Festival dell’Oriente, che si terrà a Bologna fino al 24 febbraio, presso il complesso fieristico.

    Così vicino, che anche gli anziani ospiti di Villa Paola, CRA di Società Dolce, hanno potuto toccarlo con mano. Insieme all’animatrice Cinzia Franchitti e agli operatori, hanno visitato bazar, partecipato a cerimonie tradizionali, concerti, danze, arti marziali e sperimentato massaggi, shiatsu, integrazione posturale e molto altro ancora.

    Una passeggiata attraverso India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia, Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet, alla scoperta di nuove culture, guardando la diversità e apprezzandola.

    Un’occasione per pensare al benessere nella sua accezione più ampia, collocando nei loro contesti di origine alcune delle attività olistiche che Società Dolce conduce da tempo nei propri servizi: dal massaggio alle mani con creme e oli profumati alle persone con Alzheimer, alle atmosfere magiche e ovattate delle stanze di decompressione e benessere, alla meditazione, alla cerimonia del the, che alcune strutture hanno adattato alla tisana della sera.

  • Tempo insieme, il bisogno di socializzare non finisce mai

    Si è tenuta martedì 20 febbraio 2019 la conferenza stampa per presentare Tempo Insieme, un servizio, organizzato e gestito da Società Dolce sul territorio del Comune di Crema, progettato per offrire ai ragazzi con disabilità uno spazio di  socializzazione ed espressione personale.

    Il servizio è dedicato a piccoli gruppi di giovani con diagnosi di disabilità intellettive e disturbo dello spettro autistico, differenziati per fascia di età ( 11-18 anni e giovani adulti maggiori di 18 anni) e prevede:
    • attività ludiche e motorie
    • uscite sul territorio
    • laboratori artistici
    • laboratori di musica e danza
    Tutte le attività, organizzate in fascia pomeridiana, dopo l’orario scolastico o dei servizi diurno e del sabato, si svolgono  principalmente presso il laboratorio “Tempo Insieme” di via Desti, 27 e negli spazi e nei contesti del territorio.

    Tempo Insieme si avvale di educatori professionali con esperienza nell’ambito della disabilità e di collaboratori specializzati per i laboratori ed è un progetto patrocinato da Fondazione Douglas Scotti Onlus, in accordo con il Comune di Crema e con Comunità Sociale Cremasca.

    Informazioni:
    Centro Diurno Disabili “Il Sole”
    via Desti, 25
    Crema
    tel. 0373 259717

    Scopri la cartolina

    Leggi Tempo insieme, laboratori dedicati a giovani con disabilità: più autonomia e integrazione– Crema Online, 20 febbraio 2019

     

  • Tu prova ad avere un mondo nel cuore

    Giovedì 21 febbraio, alle 14, si terrà il convegno “Tu prova ad avere un mondo nel cuore – La cooperazione bolognese oltre i 40 anni di salute mentale” presso la Sala Scorsese del  Cinema Lumiére. L’evento è organizzato dalla Alleanza delle Cooperative Italiane di Bologna e Imola, con il contributo delle cooperative sociali: Società Dolce, Il Martin Pescatore, Open Group, Arcobaleno, Agriverde, Asscoop e Pictor.

    Programma

    Saluti
    Massimo Mota Presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane di Bologna

    La storia: 40 anni di salute mentale. Parole e volti, immagini e racconti
    Conduce Mauro Sarti, cooperativa Open Group

    Il presente e il futuro. Un’orchestra che suona identità
    Costruire Comunità – cooperativa Arcobaleno
    Persone e Professionalità – cooperativa Società Dolce
    Benessere Lavoro – cooperativa Agriverde
    Vivere nel tempo – cooperativa Asscoop
    Ecosistema co-operativo – cooperativa Il Martin Pescatore
    Conduce Simone Fabbri, Alleanza delle Cooperative Italiane

    Le sfide: 6 domande, 6 percorsi insieme
    Dialogo con
    Giuliano Barigazzi, Assessore alla Sanità e al Welfare del Comune di Bologna
    Angelo Fioritti, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale AUSL Bologna
    Conduce Mauro Sarti, cooperativa Open Group

    Con il contributo musicale del Trio Senzaspine

    Scopri il programma

  • AGE DIVERSITY MANAGEMENT – PROSPETTIVE ED OPPORTUNITA’

    Mercoledì 20 febbraio 2019 alle 15, presso l’Opificio Golinelli (via Paolo Nanni Costa, 14 – Bologna), si terrà il convegno “Age diversity management – Prospettive ed opportunità”, organizzato da AIDP Emilia Romagna, con il supporto dei referenti AIDP Diversity e in collaborazione con Seneca.

    Il convegno verterà sul tema del progressivo invecchiamento degli organici e sugli effetti di questo fenomeno sull’organizzazione e sul funzionamento delle aziende.
    Attuare azioni per definire politiche di gestione del personale, incentrate sull’età anagrafica dei lavoratori, rappresenta già una necessità, soprattutto per le organizzazioni del settore socio-sanitario che, in questo campo, sta facendo da apripista per molti aspetti.

    L’evento si comporrà di due parti: una prima parte sarà strutturata in modalità workshop e vedrà 6 diversi tavoli di lavoro su altrettanti temi dal punto di vista dell’ageing –  carriera, generazioni, salute, utilità, numeri e bisogni.
    Successivamente i risultati del workshop verranno esposti, sotto forma di quesiti, ai relatori che interverranno durante la seconda parte dell’evento, ovvero esperti sul tema dell’age-management che porteranno ai partecipanti la loro esperienza. Questa ultima parte vedrà, tra i relatori, Pietro Ravagli, responsabile Risorse Umane e IT di Società Dolce.

    Per iscrizioni ai tavoli di lavoro:
    aidpemiliaromagna@gmail.com