• In volo verso Palermo

    Il 12 Febbraio alle ore 03.00 della mattina 3 operatori e 4 utenti de La Casa degli Alberi sono partiti immersi nella nebbia per l’aeroporto Marconi di Bologna. Check in, Gate 10 e via dopo i controlli in aereo. 1 ora e poco più tra le nuvole, tra emozioni forti, brividi e immaginazione di ciò che ci aspettava. Il desiderio di volare è emerso durante una delle riunioni utenti, da lì l’idea di creare l’associazione – sulle orme di quella “Diversamente” dei nostri colleghi bolognesi – “I Complementari” e promuovere iniziative per raccogliere fondi da utilizzare per viaggiare con i nostri utenti disabili.
    Tra risate, paure e voglia di conoscere abbiamo ripreso i bagagli in aeroporto e via in treno destinazione Palermo Centro. L’Hotel 4 stelle, un sogno, i vicoli, le strade e la gente del posto tra odori e profumi nuovi, abitudini e dialetto siculo, tutto nuovo. Ed i nostri utenti, stupendi, si sono adattati con capacità e flessibilità a tutte le situazioni, aiutandosi tra loro, collaborando e proponendo.

    2 giorni definiti da tutti “fotonici”, conclusi nella località marittima di Mondello: una spiaggia Caraibica, il clima temperato ed uno scenario incantevole… Salutiamo la Sicilia con le sue contraddizioni e la portiamo con noi come esperienza, laboratorio di vita. Una Oss ha descritto così questo viaggio: “Tempi di attesa per i mezzi pubblici. Mezzi di trasporto diversi e la meraviglia. Autonomia e capacità di autogestione. Interesse e propositiva gestione dello stress. Spirito di adattamento. Collaborazione tra utenti e capacità di aiuto tra i compagni i difficoltà. Stare in mezzo alla gente con i tempi di città, passare dall’essere agevolati a dover rispettare regole, prassi e tempi. In Comunità siamo noi operatori che veniamo incontro alle loro esigenze, facendoli vivere in un ambiente protetto, mentre a Palermo, con queste gite, sono loro che devono adattarsi. Un adattamento che viene spronato da rinforzi positivi come vedere posti nuovi, fare cose mai fatte o mangiare cose particolari che ci fanno conoscere una cultura diversa.”

    Ringraziamo Società Dolce che ci ha dato la fiducia ed il permesso di portare avanti un’esperienza così importante, ASM SET Rovigo per i fondi per volo e hotel, il gruppo di operatori ed utenti, la Dr.ssa Zuccolo per il supporto e le famiglie folli che ci fanno volare!
    Un ringraziamento speciale alla Compagnia teatrale “Teatro Insieme di Sarzano” di Rovigo che ha organizzato uno spettacolo presso il Teatro Sociale di Rovigo devolvendo parte del ricavato al nostro Progetto viaggi con i disabili de “La Casa degli Alberi”.

    Monica Mainardi
    Comunità Alloggio Casa degli Alberi

  • LA SALUTE DI CHI VIVE PER STRADA

    Rimanere sani è una sfida per molti, in particolare per coloro che vivono situazioni di vulnerabilità e povertà. Le ineguaglianze nella salute sono inaccettabili, eticamente e socialmente e hanno gravi ripercussioni sull’economia di un Paese. In Italia, l’emergenza sanitaria trova di solito un’efficiente risposta, ma non può dirsi lo stesso per la prevenzione di malattie causate dall’uso di tabacco, stupefacenti, alcol e stili di vita e comportamenti non salutari, tra le persone senza dimora.
    La promozione della salute e della prevenzione delle malattie riveste un’importanza cruciale per tutta la società. Tra i target difficili da raggiungere, le persone che vivono per strada sono ai primi posti, sebbene siano ad alto rischio di patologie correlate a sbagliati stili di vita, cattiva alimentazione, gelo e afa. È per loro, che Società Dolce, gestore del CANT di Parma, Centro di accoglienza notturna temporanea, ha messo a punto il progetto “La prevenzione in strada: incontri di educazione alla salute e di cittadinanza attiva”, in collaborazione con l’Assistenza Pubblica cittadina.  Quattro incontri serali, con medici e volontari, per fare prevenzione tra chi vive senza dimora e quattro corsi pomeridiani di primo soccorso per gli ospiti della struttura e dei ragazzi del Centro Giovani Federale di Parma.
    Il primo incontro è stato condotto da Cristiana Madoni, medico e direttore sanitario dell’Assistenza Pubblica, in un confronto diretto e aperto coi partecipanti, che al termine della lezione hanno ricevuto in omaggio un kit con fazzoletti di carta, guanti monouso, mascherine antivirus, gel igienizzante, spazzolino e dentifricio.
    Anche il corso di Primo soccorso ha incontrato grande interesse, facendo emergere e valorizzando le risorse di persone solitamente ai margini

  • Ciclo di laboratori CREATIVI DI… NATURA!

    Società Dolce nell’ambito di Ali per il Futuro, progetto nazionale di contrasto alla povertà educativa sostenuto dall’Impresa Sociale Con I Bambini, organizza il Ciclo di laboratori CREATIVI DI… NATURA! in programma il sabato mattina dalle ore 10 alle 12 presso Spazio Incontro via Nicolò dall’Arca 36, Bologna

    CALENDARIO
    LABORATORIO ANNULLATO   7/03 Impronte in libertà!

    Manipoliamo e trasformiamo l’argilla, cosa succederà?
    Utilizziamo curiosi oggetti naturali per lasciare segni, tracce e orme sulla creta!

    LABORATORIO ANNULLATO   21/03 Teste di prato
    Con semi e terra realizziamo un buffo personaggio del sottobosco.
    Grazie alle tue cure, vedrai crescere i suoi verdi capelli!

    LABORATORIO ANNULLATO   28/03 I 5 Malfatti
    Con fantasia e manualità diversi materiali di scarto si trasformeranno in creature uniche e speciali, proprio come noi!

    LABORATORIO ANNULLATO   4/04 Sabbia Magica
    La ricetta di un’incredibile sabbia cinetica commestibile e tutta al naturale!

    Divertiamoci a fare e disfare, dando forma ad incredibili avventure!

    9/05 Piccoli orti urbani
    Realizziamo il nostro semenzaio e il nostro speciale orto in cassetta.
    Con acqua, luce e dolci cure vedremo germogliare e crescere le nostre verdure! 

    16/05 I colori della natura
    Prepariamo gli acquerelli vegetali con verdure e spezie.
    Dipingiamo e decoriamo i nostri quadri con fiori, foglie, cortecce e altri elementi della natura!


    Merenda


    Guarda il volantino
    Partecipazione gratuita su iscrizione inviando un messaggio al num. 345 2999862 oppure una mail all’indirizzo sara.aureli@societadolce.it

  • CENA COL CARDINALE

    Se arrivi di sera, il primo impatto con Villa Serena è il profumo di ragù. Quello alla bolognese, che ti riporta al tempo dell’infanzia e ai pranzi dei giorni di festa.
    Nella struttura di accoglienza per persone senza dimora gestita da Società Dolce per il consorzio l’Arcolaio, all’ora di cena si presentano i volontari della comunità pastorale di Santa Croce e San Gioacchino, portando il conforto di piatti caldi. Un primo, un secondo, contorno, pane e frutta, ma anche buon umore, quattro chiacchiere e piccole e buone abitudini: “come la raccolta differenziata – dice Alessio Folli, referente del Piano Freddo per Società Dolce. Per noi i volontari sono una presenza preziosa, che è convivialità e vicinanza, è sapore di casa e focolare.”
    La sera del 13 febbraio, il valore dell’impegno dei volontari della parrocchia e degli operatori di Società Dolce ha trovato un riconoscimento nella visita del cardinale Matteo Zuppi. L’arcivescovo di Bologna, arrivato a Villa Serena per la cena, ha salutato i presenti, dedicando ad ogni ospite, volontario e operatore, attenzione e conforto.

  • Vici Giovannini

    La Casa Residenza Anziani “Vici Giovannini”, situata in prossimità dell’Ospedale Cervesi di Cattolica, è gestita da Società Dolce (RTI con Coop. Sole) da giugno 2017.
    E’ collocata in una posizione tranquilla ed urbanizzata che favorisce l’integrazione con la comunità cittadina ed i suoi servizi. La struttura è costituita da tre piani fuori terra; dispone di un ampio giardino che abbraccia tutta la residenza e di un altro bellissimo spazio aperto al centro dell’edificio fruibile in piena sicurezza da tutti gli ospiti della residenza.

    La Casa Residenza Anziani è organizzata in 3 nuclei ed accoglie fino 68 anziani in via continuativa o temporanea, alloggiati in 31 stanze doppie e 6 singole. La mission della struttura è quella di essere un punto di riferimento per i cittadini del territorio rispetto a servizi sanitari, riabilitativi e socio-sanitari. La residenza si pone l’obiettivo di offrire un servizio qualificato in un contesto familiare, cercando di valorizzare ed orientare la gestione del servizio verso quella dimensione di “Casa” richiamata nella denominazione regionale.

     

  • Pet Therapy all’Hospice Villa Adalgisa

    “La pet therapy ha lo scopo di favorire il benessere e la migliore qualità di vita dei pazienti e delle loro famiglie. L’animale diventa un catalizzatore di emozioni, capace di donare stimoli ed energie”
    (Graziana Moretti, Coordinatore Nazionale Guardie Zoofile LNDC)

    L’Istituto Oncologico Romagnolo Onlus, in collaborazione con l’Hospice “Villa Adalgisa” di Ravenna e l’associazione Dog Galaxy di Forlì, organizza un ciclo di incontri di Terapia Assistita con gli animali (TAA) rivolto ai pazienti ricoverati in Hospice e ai loro famigliari. Il progetto ha come obiettivi la promozione del benessere psico-fisico, intervenendo nelle aree motivazionali, emozionali, affettive, cognitive e fisiche; la promozione delle relazioni (tra utenti, utente – familiari, utente – equipe; operatore- operatore), intervenendo nelle situazioni interattive, ricreative, ludiche, di affiliazione e sociali; la promozione della qualità di vita e di degenza.

    La Pet Therapy è una terapia complementare non farmacologica di tipo ricreativo, ludico, educativo e/o assistenziale finalizzata a migliorare la qualità della vita e a incrementare il benessere di bambini, anziani, persone con disabilità e affette da particolari patologie. Per i malati in cure palliative/Hospice sono stati documentati benefici della pet therapy sulla qualità di vita e sul senso di solitudine: gli animali possono aiutare a sentirsi meno soli, combattere la depressione, ridurre lo stress e l’ansia del ricovero, offrire svago e distrazione dal dolore e dallo stato di malattia, aiutare a sentirsi più accettati, migliorare la qualità del sonno e promuovere i ricordi positivi.

    A Gennaio 2020 si è tenuto presso la struttura un primo incontro formativo dedicato ai conduttori dei Pet al fine di presentare le finalità del lavoro in Hospice. Le attività avranno inizio il prossimo 12 febbraio con cadenza settimanale, per un totale di 9 incontri della durata di 2 ore ciascuno.