• Settimana del Calabrone

    Nella settimana dal 9 al 13 maggio 2022 il Centro Diurno per Disabili “Il Calabrone” – gestito da Società Dolce – si affaccia sul territorio di Soresina (CR), a volte uscendo fisicamente e incontrando i suoi abitanti e vivendone i luoghi, altre volte aprendo le porte per farsi conoscere.

    PROGRAMMA
    Lunedi > Visita al Santuario di Ariadello e pranzo con le famiglie degli utenti
    Martedì > Visita guidata al Comune di Soresina
    Mercoledì > Giornata dello Sport in Oratorio Sirino
    Giovedì > Giornata aperta al CDD con allestimento, nel giardino della struttura, di una mostra fotografica e dei lavori realizzati dagli utenti
    Venerdì > Mattina al Teatro di Soresina con visita guidata e momento di condivisione del palcoscenico con gli utenti

    Guarda la locandina

  • Sereno

    I Mini Alloggi, all’interno del Centro Polifunzionale Servizi Sereno, offrono un servizio destinato ad anziani del tutto o in parte autosufficienti ed a persone esposte al rischio di emarginazione: dal soggetto autosufficiente con problematiche di ordine prevalentemente sociale e psicologico, al soggetto parzialmente autosufficiente. Nei Mini Alloggi autonomia e sicurezza si coniugano garantendo un luogo adeguato a chi vuole continuare una vita autonoma con la possibilità di avere dei supporti assistenziali quali pasti, igiene della casa e della persona. L’obiettivo è rispondere ai bisogni di persone anziane che, pur vivendo in situazioni di limitata autonomia, se adeguatamente supportate, sono ancora in grado di provvedere alla gestione della vita quotidiana.

  • Cascina Gatti

    La Comunità Socio Sanitaria “Cascina Gatti”, sita a Sesto San Giovanni in via Piazza della Chiesa, 33 è una struttura residenziale socio-sanitaria abilitata e accreditata per 9 posti. È rivolta a persone con disabilità di entrambi i sessi, in situazione di compromissione funzionale con limitata autonomia, richiedenti interventi sanitari non continuativi, interventi di assistenza e di sostegno nella vita quotidiana e che hanno necessità di sostituire, temporaneamente o definitivamente, il nucleo familiare. Garantisce agli ospiti interventi socioassistenziali, educativi-animativi, riabilitativi, sanitari, sostegno relazionale, opportunità di integrazione sociale, un clima di serenità e, ove possibile, stretti rapporti con la famiglia d’origine, la rete parentale, amicale e del volontariato.  

    La Struttura, posta in un antico borgo rurale e dotata di giardino, si sviluppa su due piani: al piano rialzato si trovano tre camere da letto a due posti, una camera da letto a tre posti, due bagni attrezzati per persone con disabilità, la sala da pranzo/soggiorno, la cucina e il locale lavanderia; al primo piano, al quale si accede tramite una scala all’interno dell’edificio, si trovano l’ufficio e il bagno degli operatori.

  • Magnolia

    Il Centro Diurno per Disabili “Magnolia è un servizio diurno ad indirizzo socio sanitario che accoglie persone con disabilità grave di età compresa tra i 18 e i 65 anni. Utenti con disabilità inferiore ai 18 anni possono essere accolti solamente qualora ricorrano le seguenti condizioni:

    • richiesta del genitore o del tutore/ amministratore di sostegno/curatore;
    • valutazione di necessità di inserimento dell’ATS di residenza e della UO di Neuropsichiatria Infantile o di un Istituto di Riabilitazione extra ospedaliero accreditato;
    • disponibilità dell’Ente gestore della struttura ad adeguare i propri interventi al minore.

    La struttura, di proprietà del Comune di Sesto San Giovanni (MI), si sviluppa su un unico piano in cui è presente un ufficio, una sala polifunzionale, una stanza di attività cognitive, un locale mensa, una cucina con bagno attiguo, un bagno assistito, tre bagni per gli utenti, un bagno operatori, due magazzini. Il C.D.D. condivide con l’attiguo C.D.D. “Mimosa” il locale infermeria, la sala di fisioterapia e l’ampio giardino.

    Il  C.D.D. è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 16,00 per 47 settimane all’anno.

  • Mimosa

    Il Centro Diurno per Disabili “Mimosa” è un servizio diurno ad indirizzo socio sanitario che accoglie persone con disabilità grave di età compresa tra i 18 e i 65 anni. Utenti con disabilità inferiore ai 18 anni possono essere accolti solamente qualora ricorrano le seguenti condizioni:

    • richiesta del genitore o del tutore/ amministratore di sostegno/curatore;
    • valutazione di necessità di inserimento dell’ATS di residenza e della UO di Neuropsichiatria Infantile o di un Istituto di Riabilitazione extra ospedaliero accreditato;
    • disponibilità dell’Ente gestore della struttura ad adeguare i propri interventi al minore.

    Il C.D.D. “Mimosa”, di proprietà del Comune di Sesto San Giovanni (MI), è articolato in due strutture adiacenti denominate C.D.D. “Mimosa 1” e C.D.D. “Mimosa 2”.

    I locali presenti all’interno del C.D.D. Mimosa 1 sono: un salone polifunzionale, una stanza per attività di stimolazione sensoriale, una stanza per attività cognitive, uno spazio mensa, una cucina, un bagno per gli utenti, due bagni per gli operatori.

    All’interno del C.D.D. “Mimosa 2” sono presenti i seguenti locali: un’ampia palestra, una aula informatica, due stanze di attività, una cucina, un ufficio, un bagno assistito, due bagni per gli utenti, un bagno per gli operatori e due magazzini.

    La struttura è dotata di un ampio giardino condiviso con il CDD Magnolia.

    Il  C.D.D. è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 16,00 per 47 settimane all’anno.

  • Germano Boninsegna

    Il Centro Diurno Integrato “Germano Boninsegna” si colloca nella rete dei servizi socio-sanitari per anziani, con funzione intermedia tra l’assistenza domiciliare e le strutture residenziali. Si rivolge a persone anziane di norma di età superiore ai 65 anni che vivono a casa, con compromissione parziale o totale delle autonomie e con necessità assistenziali che superano la capacità del solo intervento domiciliare, ma che non richiedono ancora un ricovero in RSA.

  • Aperto il Bando di Servizio Civile Universale

    Il Servizio Civile Universale è un’esperienza di impegno a favore della comunità che si realizza attraverso delle attività da svolgere per un anno all’interno di un ente pubblico o privato non profit. Possono partecipare tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni non compiuti con cittadinanza italiana, europea o extracomunitaria (in regola con il permesso di soggiorno).

    Fino al 26 gennaio 2022 è possibile candidarsi a una delle tantissime posizioni offerte dall’associazione SCUBO. Un anno di formazione ed esperienza con un assegno da 444,30 € e un impegno di 1145 ore totali su un anno (con una media di 25 ore a settimana).

    Questi progetti sui servizi di Società Dolce a cui candidarti:
    Promuoviamo il benessere dei più piccoli e dei loro genitori all’interno dei nidi e dei piccoli gruppi educativi.
    All’interno di centri diurni e residenziali tuteliamo le persone anziane, e i loro familiari, con attività di socializzazione, gioco e movimento per mantenere vive le loro abilità fisiche, cognitive e relazionali.
    All’interno del centro diurno favoriamo la socializzazione e rafforziamo lo sviluppo delle capacità delle persone con disabilità.

    Vuoi sapere come presentare domanda? Vai su  https://www.scubo.it/guida-alla-candidatura/
    Dopo la chiusura del bando ci saranno i colloqui di selezione, ecco alcuni consigli molto utili per prepararsi https://www.scubo.it/consigli-per-le-selezioni/
  • WEY DOLCE LOMBARDIA: PARTECIPA ANCHE TU!

    Dopo il successo riscosso in Emilia Romagna, Società Dolce e InfinityHub replicano con WEY Dolce Lombardia. La startup innovativa partecipata intende riqualificare energeticamente cinque strutture sanitarie della cooperativa, per assicurare un elevato confort agli utenti e ai lavoratori.

    Gli edifici legati al welfare avranno un ruolo sempre più strategico nell’era post Covid-19, ma sono tra i più inquinanti ed energivori, dovendo garantire alti livelli di benessere ambientale.

    Climatizzazione invernale ed estiva, percorsi d’illuminazione facilitanti l’orientamento e lo spostamento di persone anziane o disabili, trasporto da e per visite e attività, l’elevato consumo d’acqua per comunità lasceranno il posto a sistemi illuminanti con lampade a LED, impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di energia da FER, sistemi di trattamento aria con recupero di calore, pompe di calore elettriche, colonnine per le auto elettriche e innovativi processi terapeutici. Dove possibile, saranno sostituiti gli infissi e realizzati i cappotti, per contenere le dispersioni termiche.

    Il progetto è finanziato per l’80% dal sistema bancario e per il restante 20% dall’equity crowdfunding, sulla piattaforma CrowdFundMe.

    Dal 30 Dicembre 2021 il capitale sociale della startup ha aperto a cittadini, investitori, piccoli risparmiatori, artigiani, banche, fondi e pubbliche amministrazioni, potenziali fornitori, che possono diventare parte attiva degli interventi da realizzare e godere dei benefici economici. È infatti prevista una detrazione fiscale del 30% per i soggetti che investono nel capitale sociale di startup innovative.

    Tutte le informazioni al link   https://www.crowdfundme.it/projects/wey-lombardia/

    Guarda il video