• Un’estate… da ragazzi!

    Un’estate all’insegna del divertimento a Casa degli Etruschi!
    A partire dal 10 giugno, Società Dolce apre “Il giardino estivo di Casa degli Etruschi”, un’occasione unica per gli anziani che vogliono fuggire dall’afa cittadina, trascorrendo la giornata tra attività interessanti e nuove conoscenze. 
    Al fresco del grande parco alberato che circonda la struttura, gli anziani potranno partecipare a numerose attività: laboratori di arte, yoga, tornei di carte e molto altro ancora per mantenersi in forma, stimolare la mente e prendersi cura del proprio benessere.

    Il “Giardino estivo” si terrà dal 10 giugno al 30 settembre 2019, il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9.30 alle 16.00. Per partecipare è necessario sottoscrivere un abbonamento settimanale di 85 euro, ivi compresi la merenda e il pranzo. Ciascuna settimana sarà attivata con un minimo di 10 partecipanti.

    Informazioni ed iscrizioni: 
    Casa degli Etruschi, Casa Residenza per Anziani
    Via di Vittorio n. 6 – loc. Pian di Venola, Marzabotto (BO)
    Tel. 800 637073 | 051 931433
    Mail infocasadeglietruschi@societadolce.it

    Scarica il volantino

  • CAREGIVER DAY A SPAZIO SALUTE

    Il Caregiver Day, la giornata dedicata a chi si prende cura di una persona non autosufficiente, è giunto alla sua nona edizione e ha visto protagonista anche Società Dolce.
    Si è tenuto il 28 maggio 2019 al Centro Ambulatoriale di riabilitazione Spazio Salute, via Bernardi 7h, a Bologna, l’incontro “Curiamoci di chi cura”, aperto a tutti coloro che accudiscono a domicilio una persona malata, o non autonoma. Perché avere cura stanca, per l’impegno assistenziale e l’impatto relazionale ed emotivo, in una solitudine che a lungo andare può causare malattie fisiche e psichiche.
    A parlarne, dopo il saluto di Michele Mastropieri, coordinatore responsabile, Marco Lorusso, psicologo esperto in neuropsicologia, che ha affrontato il tema del rischio di un carico assistenziale eccessivo, lo psicologo Fiorinto Scirgalea, che ha presentato l’esperienza dei gruppi di Auto Mutuo Aiuto (AMA) e la responsabile dei servizi domiciliari di Società Dolce, Benedetta Bruno, che ha evidenziato le difficoltà del caregiver.
    Il messaggio lanciato dagli esperti? Mai dimenticare di essere persone, informarsi e capire i propri limiti, soddisfare le proprie esigenze, non temere di mostrare fragilità e confrontarsi con qualcuno che sappia ascoltare.
    I gruppi AMA, facilitati dalla presenza di Scirgalea, sono stati attivati sotto il coordinamento dell’AUSL di Bologna, che ne detiene la progettualità, in tutti i servizi residenziali, semiresidenziali e ambulatoriali di Società Dolce, presenti a Bologna, Loiano, Marzabotto, Molinella. Ad essi possono accedere in forma libera e gratuita i caregiver che hanno bisogno di un supporto, o di condividere la propria esperienza di assistenza e cura, con persone che vivono lo stesso percorso.