• Residenza al Parco apre ai familiari

    Lunedì 10 maggio, in linea con le nuove direttive nazionali e regionali, hanno riaperto le visite ai familiari presso la struttura Residenza al Parco di Galzignano Terme.
    Grande gioia e commozione non solo per Ospiti e famigliari ma anche per tutto il personale della struttura che si è adoperato per organizzare al meglio gli incontri che si svolgono con cadenza settimanale e hanno una durata di mezz’ora ciascuno.
    Il servizio educativo, approfittando della bella stagione, ha predisposto delle zone dedicate nel parco di fronte alla struttura, immersi nel verde e circondati dalla meravigliosa cornice dei colli euganei. Massima attenzione è stata data alle norme di sicurezza relative al decreto; i famigliari indossano guanti e mascherina ffp2 e tutte le postazioni vengono sanificate di volta in volta.
    Nonostante ci siano ancora distanze fisiche da rispettare, sguardi e parole riescono ad abbracciare e sostenere i cuori dei nostri anziani.

  • I cuscini sensoriali come elementi di stimolazione cognitiva

    Il Servizio Psicologico ed Educativo di Residenza al Parco ha ideato e promosso una nuova iniziativa rivolta agli ospiti con declino cognitivo avanzato che necessitano di nuovi strumenti in grado di rispondere ai loro bisogni. Da qui nasce l’idea di creare i “cuscini sensoriali”, ispirati alla metodologia montessoriana di stimolazione multisensoriale. Si tratta apparentemente di semplici cuscini ai quali sono stati applicati i cosiddetti “elementi di stimolazione” (es. cerniere, chiavi, bottoni e lacci) che fanno parte della storia e dei vissuti personali della quotidianità di una persona e sono in grado di favorire il processo mnesico della reminiscenza. In particolare vengono rinforzate le abilità cognitive e motorie fini, attraverso diversi colori, odori e funzioni di prensilità. Grazie a questi innovativi cuscini è possibile rispondere ad alcune difficoltà comportamentali, che spesso gli ospiti in struttura fanno fatica a sfogare, come l’affaccendamento (toccare oggetti in modo casuale nell’ambiente).
    Tale iniziativa è stata accolta con favore ed entusiasmo anche da parte dei familiari che hanno contribuito attivamente nella realizzazione degli stessi. I cuscini rappresentano un ausilio nella terapia non farmacologica. Usati in autonomia, ma sotto la supervisione di un operatore specializzato; contribuiscono a migliorare il benessere psico-cognitivo degli ospiti.

    “Quando ho letto uno dei progetti che la struttura vorrebbe realizzare, cioè dei cuscini terapeutici per malati di Alzheimer, la mia mente è partita in quarta. Sono andata a visitare il link e ho cominciato a cercare materiale simile che avevo in casa. Ho tagliato la stoffa, posizionato gli oggetti e cuciti come la fantasia mi ispirava. Il risultato mi è piaciuto e ne ho fatti 3, uno diverso dall’altro. Poi copiando dal link ho fatto diversi cuscinetti più piccoli con diverse stoffe e contenuti. Spero tanto che siano utili ai nostri familiari, li ho fatti pensando a loro con tanto affetto e amore.”
    Gabriella, familiare

  • Il primo numero di “Notizie dal Parco”

    Nasce “Notizie dal Parco”, il periodico di informazione di Residenza al Parco
    Redazione e idee a cura degli ospiti F.M. e Andrea Guzzon e delle educatrici Francesca e Alessandra

    Nella rivista vengono raccontati, suddisivi in diverse rubriche, attività e laboratori che hanno animato le giornate degli ospiti della struttura sociosanitaria per anziani di Galzignano Terme (PD). Ad arricchire le pagine tante immagini, fotografie, vignette che racchiudono i sorrisi, le riflessioni ed i ricordi degli anziani ospiti di Residenza al Parco.

    Leggi il primo numero!
    Gennaio-Marzo 2019

  • Corso di Formazione “Bambole Terapeutiche” alla Residenza Al Parco

    Residenza Al Parco & Ol’boys presentano il Corso di Formazione “Bambole Terapeutiche” Istruzioni per l’uso con l’obiettivo di formare un operatore Doll Therapist in grado di introdurre questa terapia non farmacologica all’interno del proprio ambiente di lavoro. L’operatore sarà così in grado di proporre in modo corretto lo strumento bambola e di condurre la propria équipe nell’utilizzo dello stesso.

    DOCENTI
    Fiume Lina – Coordinatrice infermieristica Centro Diurno e centro Alzheimer “Casa di Giorno” ASP Daniele Moro Codroipo (UD)
    De Luca Gabriella – Psicologa Psicoterapeuta sistemico-relazionale Centro Diurno e centro Alzheimer “Casa di Giorno” ASP Daniele Moro Codroipo (UD)

    Programma Mattino: 09.00 – 13.00
    – Introduzione al concetto di Terapia non Farmacologica
    – Storia della Terapia della Bambola
    – Coinvolgimento dei familiari – la raccolta biografica
    – L’importanza del lavoro d’équipe
    – Scelta della Bambola
    – Modalità di somministrazione e contesti applicativi
    – Modalità di consegna e ritiro
    – Gestione delle Bambole quando non somministrate

    Programma Pomeriggio: 14.00 – 17.30
    – La compilazione delle schede di consegna e la registrazione degli interventi
    – Valutazione dell’intervento
    – Uso schede NPI + Griglie di osservazione
    – Esercizi pratici
    – Casi Clinici
    – Domande ed Interventi

    Costo: 100 Euro oltre iva se dovuta comprensivo di coffee break & light lunch
    L’Evento è a Numero Limitato a 28 Partecipanti

    Per info e Iscrizioni: “Ol’Boys” Claudio Favaretto cell. 337 528 975 e-mail – info@olboys.it
    Per info: Dott.ssa Tania Mattarello tel. 049 913 18 16 e-mail – residenzaalparco@societadolce.it

  • La Quercia

    La Quercia è un Centro Diurno per Anziani non Autosufficienti collocato all’interno della struttura di Residenza al Parco. Esso può accogliere fino a 10 Ospiti con fasce di presenza personalizzate.

    Il Centro Diurno La Quercia, autorizzato al funzionamento con la delibera n° 189 del 24/08/2017,  rientra nelle Unità di Offerta previste dalla Legge Regionale 22/2002 e ha ottenuto l’accreditamento (con delibera n° 675 del 15/05/2018) e il convenzionamento con l’Azienda Sanitaria (con delibera n° 845 del 28/09/2018).
    Gli Ospiti del Centro Diurno possono godere della professionalità di un’équipe multidisciplinare composta di infermieri, fisioterapisti, operatori socio-sanitari, logopedista e psicologo e di spazi protesici quali la palestra attrezzata, la sala polifunzionale e il bellissimo giardino.

    La sinergia tra tutte le professionalità presenti nell’équipe permette lo sviluppo di progetti continuativi e mirati al raggiungimento di più obiettivi, capaci di coinvolgere, Ospiti, Famiglie e territorio.

    Inoltre è disponibile il servizio di trasporto con pulmino attrezzato.

  • Residenza al Parco

    Residenza al Parco è una struttura sociosanitaria per persone anziane che può accogliere fino a 120 ospiti, anche per soggiorni temporanei (di almeno un mese) o per specifici percorsi di riabilitazione.
    La Residenza al Parco, autorizzata al funzionamento con la delibera n° 189 del 24/08/2017,  rientra nelle Unità di Offerta previste dalla Legge Regionale 22/2002 e ha ottenuto da poco l’accreditamento (con delibera n° 675 del 15/05/2018) e il convenzionamento con l’Azienda Sanitaria (con delibera n° 845 del 28/09/2018).
    Presso il Servizio opera un’équipe multidisciplinare, composta di infermieri, fisioterapisti, assistenti sociali, operatori socio-sanitari, logopedista, psicologo, medici e musicoterapeuta; questa mette in atto un progetto complessivo di Residenzialità che viene tradotto in un Piano Assistenziale Individualizzato che non solo fornisce le prestazioni di cura e assistenza agli Ospiti, ma tiene conto anche dei bisogni relazionali e sociali di ciascuno.
    Residenza al Parco gode di una palestra attrezzata dove l’équipe dei fisioterapisti opera con programmi individualizzati e promuove il benessere fisico anche attraverso percorsi di gruppo. Gli Educatori promuovono progetti che coinvolgono gli Ospiti, valorizzando le capacità individuali e favorendo la socializzazione con il territorio circostante.
    Il libero accesso dei cittadini al parco antistante la struttura, che include uno spazio giochi per bambini ed è adiacente al polo scolastico, garantisce agli Ospiti occasioni di incontro e socializzazione.
    La sinergia tra tutte le professionalità presenti nell’équipe permette lo sviluppo di progetti continuativi e mirati al raggiungimento di più obiettivi, capaci di coinvolgere, Ospiti, Famiglie e territorio.

    Oltre ai posti residenziali, con il 2019 il Servizio ha attivato n° 10 posti del Centro Diurno La Quercia.

  • Memo Remigi in tour

    La storia della musica italiana entra nelle strutture di Società Dolce!
    Memo Remigi, interprete di indimenticate hit come Innamorati a MilanoUna famiglia Il mondo è qui, si esibirà infatti sabato 15 dicembre 2018 alle 16.30 al Centro Servizi Anziani Residenza al Parco  di Galzignano Terme (PD), mentre sabato 22 dicembre alle 16, replicherà al Centro Polifunzionale per la terza età di Busto Arsizio (VA). I due concerti prevedono la partecipazione di Silvio Sacchi, giovane artista, che accompagnerà Memo Remigi con la sua voce e la sua musica.

    Gli eventi, organizzati da Società Dolce e da Aidos HC, offrono due occasioni imperdibili per gli ospiti delle strutture e per i cittadini di Galzignano Terme e Busto Arsizio di passare un pomeriggio tra le canzoni di sempre, che hanno fatto la storia della musica del nostro paese.

    Scopri la locandina del concerto di Galzignano Terme

    Scopri la locandina del concerto di Busto Arsizio

  • Un anno di Residenza al Parco

    Domenica 21 ottobre 2018 si terrà una grande festa in occasione del 1° Anniversario di apertura di Residenza al Parco, struttura sociosanitaria per persone anziane immersa nel verde dei Colli Euganei!

    Programma:
    Ore 16.45: Benedizione
    Ore 17.00: Saluti da parte delle Autorità e aperitivo
    Ore 17.45: Esibizione del Coro “Montevenda”

    Informazioni:
    Centro Servizi Anziani Residenza al Parco
    Via Cengolina 2/A, Galzignano Terme (PD)
    Tel. 049 9131816 – Cell. 366 6350843
    Mail. residenzaalparco@societadolce.it

    Guarda la locandina dell’evento