La Ginestra

Bologna, BO, Italia

Comunità di Pronta Accoglienza Femminile, che si configura come luogo in cui accogliere e gestire una ampia casistica di utenza, contemplandone le multiproblematicità, le differenze sociali, culturali e religiose, la soggettività di ogni ospite accolto, prendendosene cura e garantendone protezione sociale, convivenza positiva tra le ospiti e con il contesto circostante.

La Pronta Accoglienza Femminile si propone quindi come campo attivo in cui ogni ospite in difficoltà (minore o adulta) possa avere ascolto, attenzione ed accompagnamento, e non percepirsi come un caso sociale da curare/integrare/reintegrare, bensì una persona che si trova a vivere transitoriamente una situazione di difficoltà, cioè in procinto di interrompere la spirale negativa legata ai propri problemi, e iniziare a risolverli.
Lo staff affianca le mamme accolte nella ricerca del lavoro, da supporto alle minori con azioni di prevenzione dell’abbandono scolastico e/o di formazione professionale.

(la comunità  è autorizzata ai sensi del dgr_1904 del 2011)

Committente: Asp Città di Bologna

Comunità di Pronta Accoglienza Femminile

Minorenni, madri con bambini

A chi si rivolge

Accoglienza

La Comunità di Pronta Accoglienza Femminile La Ginestra ha 8 posti autorizzati  ai sensi del dgr 1904 del 2011  con possibilità di deroga del 25% fino a 10 posti, in caso di accoglienze di MSNA ai sensi del dgr 1490 del 2014.
I tempi di permanenza sono di norma di due mesi, prorogabili in caso di ulteriore necessità.

La Comunità oltre a rispondere ai bisogni primari delle ospiti, ne garantisce la protezione, l’osservazione e la definizione di obiettivi misurabili nel breve periodo dell’accoglienza. Lavora in stretta connessione con i SST e con il Tribunale per i minorenni con la finalità di accompagnare le ospiti nel superamento della fase di emergenza e di porre le basi per le successive tappe evolutive.  La Comunità accoglie anche nuclei madre/bambino, nei casi in cui viene ravvisato da parte dei servizi la necessità di una osservazione sulle capacità genitoriali della madre. La comunità accompagna le minori e/o le donne nella scelta volontaria di interruzione di gravidanze non volute.
Accolte mediamente 100 persone annue, con un turn over di 130-150.

Orario di Servizio

Reperibilità H24

STAFF

n. 1 Coordinatore
n. 10 Educatori Professionali
n. 1 Mediatore interculturale
n. 1 Volontario Servizio Civile

RETI

È attiva una rete di collaborazioni con i Servizi socio sanitari, palestre e piscine prossime alla comunità, associazioni di volontariato, collaborazione con ausilio coop alleanza 3.0, MMG, collaborazione con FF.OO. di tutta l’area metropolitana e dei servizi sociali territoriali provinciali ed extraprovinciali ( in caso di accoglienze extra territorio, per rintraccio del minore e/o del nucleo sul territorio di bologna e provincia).